555 Kubik: nuove realta’ irreali

http://vimeo.com/5595869

555 Kubik e’ il titolo di una video proiezione  (link sopra) avvenuta lo scorso maggio sulla facciata del Kunshtalle ad Amburgo. Il magico concept alla base del progetto è “Cosa accadrebbe se una casa sognasse”.

La nuova era digitale sta squarciando antichi accessi visivi che parevano essere dimenticati per colpa delle religioni.

La Video Proiezione, venne sperimentata in maniera limitata negli ultimi 800 anni, andando a morire con l’affermazione del settimo media Cinema. Il cinema ha infatti  la colpa enorme di aver dato l’illusione di essere il punto d’arrivo della  modernita’ globalizzata, virando gli imput del cervello verso canoni stereotipati e loghi visivi: l’astronave mostra l’astronave, il castello mostra il castello, la bellezza perfetta e’ l’attrice di moda in quella circostanza. La pelle e’ materiale organico, il sole e’ giallo, l’alieno buono e’ cosi’, quello cattivo cola’.

La potenza di controllo della produzione minuziosa di preconcetti visivi e’ la base della religione (gli Dei, Dio), pertanto l’innato bisogno di sicurezza interiore dell’uomo. E l’interiore presuppone per forza di cose un esteriore, il quale veicola la realta’ attraverso i sensi. Infatti per millenni il Bene, la Madonna visiva e’ bellissima, bianca, perfetta. Gesu’ ha la barba ed aiuta i piu’ deboli. Dio ci salva dalle fiamme dell’inferno sacrificandosi per noi.

L’essere umano e’ per natura (in)felice cosi’, guardando, accettando ed arrivando ad imitare l’irreale modello pre-fabbricato da qualcun altro. Ma che succede quando egli non riesce piu’ ad accettare certi modelli costruiti precedentemente?

In questi ultimi anni di prima maturazione digitale, la spinta nella ricerca della produzione di Irrealta’ nella Realta’ fisica si e’ gonfiata inglobando addirittura la Realta’ stessa, mettendone in discussione i confini reali di essa stessa. Questo fenomeno (all’apparenza inutile) sta avvenendo perche’ l’essere umano ha avvertito nuovamente che la realta’ e l’irrealta’ non combaciano piu’.

Per forza di cose, con le nuove tecnologie egli puo’ finalmente costruire nuovi modelli visivi che alimenteranno l’irrealta’ attraverso il reale: la massa ha sostituendo velocemente gli extraterrestri a Dio. Ma non e’ detto che basti cio’.

Dal bisogno interiore dell’essere umano nasceranno nuove forme di eroi, nuovi dei, loghi e moderne espressioni visive, ieri controllate dalle chiese ed oggi da corporations economiche le quali agevoleranno le nostre anime inquiete ad abbandonarsi  nella purificatoria illusione-proiezione-visiva di agire nel giusto.

Nyctor 2011

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s